CORRIDOIO VASARIANO

L’ambiente che probabilmente suscita più fantasie nel visitatore è comunque il Corridio Vasariano. Questa struttura lunga un chilometro, nata per motivazioni pratiche e con la funzione di collegamento tra gli uffici dei Medici nell’attuale Galleria e Palazzo Pitti, allora residenza della stessa famiglia, ospita oggi sia una parte della collezione di dipinti del Seicento e del Settecento degli Uffizi che quella degli Autoritratti degli artisti. Si tratta di un passaggio piuttosto stretto che trova il suo ingresso all’inizio del secondo corridoio della Galleria, per poi estendersi lungo l’Arno, sopra il Ponte Vecchio fino ad arrivare a Palazzo Pitti. Se dal punto di vista architettonico la concezione di un ambiente di passaggio sopraelevato è stata molto innovativa, l’interno oltre alle già citate collezioni si distingue soprattutto per la scenografica vista sul Fiume e sulla Chiesa di Santa Felicita. In realtà dal corridoio si può vedere l’interno della Chiesa stessa così come lo vedevano i Medici quando assistevano alle funzioni; lungo una parete c’è infatti una finestra che si affaccia su quello che un tempo era il palco privato della famiglia. L’unica controindicazione è che il corridoio è aperto solo su prenotazione, ma l’ambiente vale decisamente una attenta preparazione della visita.

Da questo sito CHE NON E' IL SITO UFFICIALE, è possibile però acquistare i biglietti per visitare Corridoio Vasariano, senza fare la coda e scoprire i nostri straordinari tour!

Biglietti per Corridoio Vasariano

Musei Fiorentini

Corridoio Vasariano


Cosa pensano le persone che hanno acquistato biglietti con noi